1939 Eva Magni – Stefano Sibaldi – Riccardo Billi

Da IL DRAMMA Num. 313 - 1 Settembre 1939:

  • Eva Magni - Stefano Sibaldi - Riccardo Billi
    Autore: Redazione

 

 

EVA MAGNI ha rinunciato quest'anno alle vacanze per recitare in una formazione estiva con alcuni suoi compagni. Incontrata e fotografata a Viareggio, questa brava attrice che recita con molta passione e si è portata in primissimo piano, la passata stagione, nella Compagnia di Memo Benassi e Laura Carli. Ma il prossimo Anno Teatrale Eva Magni andrà in Compagnia Palmer?
STEFANO SIBALDI rimarrà nella Compagnia Besozzi-Ferrati anche nel nuovo Anno Teatrale. Sibaldi è, tra i giovani d'oggi, uno dei migliori e certo nel momento più fortunato della sua carriera. Fortuna non colta a caso, ma sudatissimamente guadagnata con bravura.
Questo attore dal mobilissimo viso che vi presentiamo è Riccardo Billi. Molti di voi lo conoscete per averlo sentito recitare in una sua modesta ma molto ordinata Compagnia di "Arte varia", cioè una di quelle formazioni che qualche volta hanno in premio l'attenzione di un critico come Enrico Bassano e recitano in un grande teatro; qualche volta invece sono costretti ad accontentarsi della ribalta di un cinema e "agire" da avanspettacolo. Non pubblichiamo a caso le fotografie di Riccardo Billi in questo fascicolo: "vogliono essere una segnalazione e insieme un augurio dopo quanto leggerete o avete letto a pag. 24 col titolo Teatro in minore". Ecco un attore che dalla rivista potrebbe passare al Teatro di prosa dando in anticipo un sicuro affidamento, se è vero ciò che afferma Tairoff, che "l'attore moderno deve saper recitare, cantare, danzare, tirare di scherma, fare acrobazie, imitare e parodiare, saper dire con bel garbo un alessandrino sonante e porgere un lazo con lo sberleffo proprlo dei comici della Commedia dell'Arte". Riccardo Bllli sa fare tutto questo e in più ha studiato architettura; ma la sua costruzione scolastica la fece saltare in aria la passione per il palcoscenico. Ora che discutiamo per "trovare degli attori", non si potrebbe prestare attenzione a quelli che ci sono accanto, prima dl metterci in cammino per cercare cororo che sono lontani e non sappiamo ancora chi sono?  E non diteci che toglieremo un attore all'Arte Varia perché senza parlare del Cinema, anche le Rivista pesca nel Teatro di prosa attori come Pina Renzi, Ermanno Roveri, Francesco Coop e col prossimo Anno Teatrate anche Paola Borboni! Senza rimorsi, dunque.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *