1958 “I cadaveri si spediscono e le donne si spogliano” farsa gialla di Dario Fo

Da SIPARIO Num. 148-149  Agosto - Settembre 1958:

  • "I cadaveri si spediscono e le donne si spogliano" farsa gialla
    Autore: Dario Fo

 

 

I CADAVERI SI SPEDISCONO E LE DONNE SI SPOGLIANO   Farsa gialla di Dario Fo

Rappresentata al Piccolo Teatro di Milano nel luglio 1958 con la regia dell'autore.

PERSONAGGI:  UOMO-DONNA, UOMO IN TIGHT, GUARDIA, BECCHINO, FRANCESCA, 1° Donna, 2°Donna, 3° Donna.

INTERPRETI: DARIO FO - FRANCA RAME - ANTONIO CANNAS - MIMMO GRAIG - QUINTO PARMEGGIANI - FREDA ZANENGA - ANNY CELLI - SILVANA BUZZANCA.

La scena rappresenta la sala-prova di una sartoria teatrale. A sinistra dei paraventi, a destra una pedana per le prove isolata da una tenda scorrevole, quindi un grande specchìo e un telefono. Al centro della scena un divano o un dormeuse. Sul fondo un manichino, degli abiti appesi e un tavolino con un magnetofono. All'inizio vediamo in scena una guardia borbonica con tanto di fucilone. Dalle quinte giunge un canto di romanza tipo Tosca. Entra un signore in tight ha gli occhi bendati e le mani legate dietro la schiena. Retrocedendo va a pugersi il deretano proprio sulla baionetta della guardia.

UOMO IN TIGHT - Ahì... accidenti...
GUARDIA -  Ehi... ma non vede dove va?
UOMO IN TIGHT - E no che non vedo.. se sono bendato!... Come posso vedere...?
GUARDIA - Ah, be'... se è bendato... (Rendendosi conto... stupito) Bendato?... Ma perchè... va alla fucilazione?
UOMO IN TIGHT - Non faccia dello spirito fuori luogo... è incredibile che ci sia ancora della gente che si diverta a chiamare il matrimonio fucilazione, suicidio e cosi via...
GUARDIA - Matrimonio?... Allora lei è Io sposo... ah... ah...
UOMO IN TIGHT - Sicuro... perchè, cosa c'è da ridere?
GUARDIA - Mi devo scusare.. io vengo dalla provincia... e a certe usanze che ci avete qui in città, io non ci sono abituato... lo sposo bendato... ecco, non l'avevo mai visto...
UOMO IN TIGHT - Perchè... non  si usa anche da voi che lo sposo non debba vedere la sposa in abito nuziale prima del giorno delle nozze...?
GUARDIA - Sì, sì, sì, usa anche da noi... per via che altrimenti porta male...
UOMO IN TIGHT - E allora vede che non c'è niente di strano nel fatto che la mia fidanzata, volendo vedere come sta il suo abito vicino aI mio senza che io veda il suo, mi abbia bendato...
VOCE FRANCESCA - Luigi?... Dove sei?
UOMO IN TIGHT - Sono qui in sala di prova...
VOCE FRANCESCA - Non ti sarai sbendato, delle volte?
UOMO IN TIGHT - E come avrei potuto... con le mani Iegate...
VOCE FRANCESCA - Meno male... che ho avuto questa idea. Scusami tesoro se ti ho fatto aspettare tanto... ma le lavoranti mi hanno sbagliato tutto il riporto del pizzo... ad ognl modo cominciamo a provare col velo... (Entra in guepière bianca, e con il solo gran velo che le parte dal capo e giunge fino a terra)
UOMO IN TIGHT - Sì, si... facciamo questa prova perché ti dirò che di stare in queste condinzioni sono stufo che più stufo di così si muore.
FRANCESCA - Un po' di pazienza caro... si muore e ci si sposa una volta sola...
...
...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *