Città di Sanremo (1975) – 1° Rassegna Internazionale del Balletto

Città di Sanremo presenta:

1° Rassegna Internazionale del Balletto (1975)

 

 

1) Carla Fracci e James Urbain 2) Vera Colombo 3) Anna Maria Razzi 4) Manolita e Rafael Aguilar 5) Ensamble National de Ballet du Senegal 6) Ballets Felix Blaska

Programma di sala (pagine 32)
  • Introduzione (Luigi Rossi)
  • Calendario delle rappresentazioni
  • Le singole serate
  • I protagonisti
  • Fotografie

La Prima Rassegna del Balletto di Sanremo si inserisce nella vasta e irresistibile rinascita del gusto del balletto in Italia, in una città che ha salde tradizioni in proposito. Si ricorderà infatti che la grande ballerina e insegnante Cia Fornaroli condusse proprio qui, negli anni trenta, un generoso tentativo di fare di Sanremo un equivalente di quanto fece Montecarlo per Diaghilev, fondando la compagnia dei balletti italiani che allestì importanti novità di Respighi e Pick Mangiagalli. Ora l'Assessorato Turismo del Comune intende riallacciare questo discor­so sulla danza, in un momento obbiettivamente favorevole e lo fa quest'anno in Liguria, in alternanza al Festival di Nervi che, come è noto, ha cadenza biennale. Una iniziativa indubbiamente meritoria e sicuramente gradita al grande pubblico che affolla in questa stagione la bella località rivierasca. Il programma approntato è assai stimolante nei suoi cinque spettacoli. Comincia la nostra più popolare stella, Carla Fracci che propone uno spettaco­lo ideato dal marito Beppe Menegatti, con un gruppo di primi ballerini di altissi­mo livello come Vera Colombo, Anna Razzi, Jacqueline De Min, Amedeo Amodio, James Urbain e Roberto Fascilla. C'è il balletto ottocentesco e quello moder­no, c'è il colore spagnolo e il sogno romantico. Una serata piena. Seguono la compagnia spagnola di Manolita e Rafael Aguilar e il Balletto del Senegal nella sua formazione maggiore: due versanti del folclore di sicuro interesse. La compagnia francese di Felix Blaska, che a Spoleto ha rinnovato quest'anno l'interesse che l'ha accolta ovunque, è chiamata a rappresentare l'avanguardia del balletto contemporaneo. Il finale sarà tutte-stelle e si chiamerà infatti  “Gran gala delle stelle“, allineando, in vari pas de deux, popolari coppie ballettistiche come la nostra Liliana Cosi affiancata dal suo abituale partner Marinel Stefanescu ed ancora Eli­sabetta Terabust con Tuccio Rigano, due dei migliori frutti della scuola romana. Dal Ballet du XX.me siècle di Béjart giungono invece l'inglese Metna Gielgud e Daniel Lommel che proporranno appunto coreografie del maestro francese. Una serata pirotecnica dunque fatta per accontentare coloro che credono della vita­lità di questa antica arte nata in Italia e che ritrova da noi quel favore che per qualche tempo aveva perduto.

LUIGI ROSSI

CALENDARIO DELLE RAPPRESENTAZIONI

Venerdì 1 Agosto 1975  - Sabato  2 Agosto 1975  Auditorium Parco Marsaglia

SPETTACOLO DI BALLETTI con: CARLA FRACCI - JAMES URBAIN  VERA COLOMBO - JACQUELINE DE MIN - ANNA MARIA RAZZI AMEDEO AMODIO - ROBERTO FASCILLA - Aurora Benelli - Elisabetta Bottazzi - Marina Fisso - Tiziana Spada - Marina Perrone - Bruna Radice

Coreografie di Fokine-Gai-Petipa/Fascilla - Musiche di Chopin - Ciaikowski - Minkus - Direzione Artistica e Regia: BEPPE MENEGATTI

Martedì 5 Agosto 1975 - Auditorium Parco Marsaglia

"DANCE NATIONALES D'ESPAGNA" con: MANOLITA e RAFAEL AGUILAR

Sabato 9 Agosto 1975 - Auditorium Parco Marsaglia

"ENSEMBLE NATIONAL DE BALLET DU SENEGAL"

Lunedì 11 Agosto 1975  - Auditorium Parco Marsaglia

"BALLET FELIX BLASKA"

Sabato 16 Agosto 1975 - Auditorium Parco Marsaglia in esclusiva per Sanremo:

"GRAN GALA DELLE STELLE" con (in ordine alfabetico): LlLIANA COSI - MEINA GIELGUD - DANIEL LOMMEL - TUCCIO RIGANO - MATHE SOUVERBIE - MARINEL STEFANESCU - ELISABETTA TERABUST. Direzione Artistica: MARIO PORCILE.

ORGANIZZAZIONE GENERALE: "MEDIOLANUM SPETTACOLI" Milano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *