Il dramma 1937 Numero 252 – Pierre Blanchard

15° Febbraio 1937 - Anno XIII - Numero 252

IL DRAMMA

 Quindicinale di commedie di grande successo diretto da Lucio Ridenti - Società Editrice torinese - Torino

  • In questo numero:
  • NIENTE ALTRO CHE LA VERITA' il testo completo della commedia in tre atti di James Montgomery rappresentata dalla Compagnia Menichelli - Migliari - Stival - Teatro milionario (di A.G. Bragaglia) - In casa d'altri (di Vittorio Guerriero) - Filodrammatica, palestra di addestramento (di Aristide Rotunno) - Teatro in volume (di Gigi Michelotti) - Termocauterio...
  • In copertina: Pierre Blanchard

 

Pierre Blanchard

E' il protagonista del film di Luigi Pirandello "Il fu Mattia Pascal" che Pierre Chenal (regista di: "La rue sans nom", "Delitto e castigo", "Gli ammutinati dell'Elsinore") ha tratto dal romanzo del Maestro scomparso. Ma Pirandello, durante i suoi ultimi giorni, ebbe modo di collaborare alla sceneggiatura oltre che con Chenal, anche con altri due collaboratori: Stangal Galacrou e Vitrac, e perciò il film che ormai stiamo per vedere haa avuto diretto e illuminato, sia pure in proporzioni minime, dal proprio autore. Ci apparirà nei panni di Pascal l'attore Pierre Blancard, lo stesso che non abbiamo dimenticato quale Rascolnikof in "Delitto e castigo". Blanchard attore francese, viene dal teatro e al cinematografo non dà, come capita spesso agli attori della ribalta, i suoi ritagli di tempo, ma il suo più grande enusiasmo. Egli conosceva un poco la nostra lingua e in poche settimane ha saputo perfezionarsi al punto di poter recitare in italiano la sua parte. Ora Blanchard, finito il film, è ritornato in Francia, ma ci ha detto prima di partire tutta la sua ammirazione per il nostro Paese e la speranza di potervi ritornare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *