Un due tre ciapal cal gh’é (1977) – I Legnanesi

La Compagnia de I LEGNANESI presenta:

Un due tre ... ciapal cal gh'é (1977)

Novità assoluta di Felice Musazzi

  • Interpreti: Felice Musazzi, Tony Barlocco, Renato Lombardi, Giuseppe Parini, Livio Barlocco, Carlo Cordieri, Luigi Zoni, Alberto Destrieri, Angelo Mortarino, Ciro e la Compagnia de I LEGNANESI
  • Musiche: Giampiero Ziglioli
  • Coreografie:Tony Barlocco
  • Scene: Tony Stefanucci
  • Costumi: Angelo Poli
  • Regia: Felice Musazzi

 

Fotografie 

Programma di sala (pagine 44)
  • Rassegna stampa
  • Il programma dello spettacolo
  • Il cast
  • Fotografie
Rassegna stampa

"CORRIERE DELLA SERA” del 2-1-‘78

Teresa e Mabilia come un classico “naif” ... è una storia di piccola classicità naive cui i Legnanesi sono approdati soprattutto grazie alla felice e duttile vena istrionesca di Felice Musazzi che raggiunge qui una specie di ruvida pienezza interpretativa, una totale variegata adesione a quella moderna maschera da commedia dell'arte, sanguigna e tagliente, che ha saputo creare. Questo ruolo trainante di Musazzi è emerso ancora più chiaro l'altra sera, a fianco di un Tony Barlocco sempre bravo e divertente nel ricalcare le mosse della “soubrettona” paludata e impennacchiata. Pubblico assai folto, come sempre, e applausi calorosi ad ogni passerella. R.P.

"IL GIORNO” del 2-1-‘78

Anche Tony Barlocco dopo Musazzi ha le sue belle risorse inventive... è inutile dire che “Uno... due... tre... ciàpal càl gh'è” ha fatto ridere, ridere, ridere: sino a fare dimenticare che stava morendo, su un altro palcoscenico, un 1977 molto amaro, e stava per nascere un '78 ancora senza dolcezza. Quale dilagante bravura in Musazzi, e quanta soggiacente umanità: più che applaudirlo, viene voglia di ringraziarlo. Giancarlo Vigorelli

“IL GIORNALE” del 3-1-‘78

L'ormai celebre compagnia guidata da Felice Musazzi, propone in chiave comica fatti degli ultimi cinquant'anni. Divertimento e sfarzo salutati calorosamente dal pubblico. Non è un caso che i “pezzi forti” dei “Legnanesi” continuino ad essere le discussioni fra Teresa (Felice Musazzi), incolta ma astuta plebea, e sua figlia Mabilla (Tony Barlocco) la cui pretesa emancipazione non è che un ridicolo ossequio al consumismo. Anche quest'anno, dunque I “Legnanesi” sanno divertire.  G. Plac.

“AVVENIRE” del 3-1-‘78

La grande Teresa satireggia i guai nazionali – uno spettacolo riuscito – bella la parte musicale – bravi gli attori – Felice Musazzi mattatoreggia con la circospetta grinta della sua Teresa, che riesce sempre a ritagliarsi uno spazio di fantasia cipigliosa e di brusca estrosità. Molto bravo lui, e impeccabile nel collaudato tipo di Mabilia, il Tony Barlocco. La prima serata è filata via senza intoppi, segno della disciplina e della professionalità del gruppo e con indici di gradimento molto elevati, anzi con un salto dei pennini di registrazione, dovuto all’intensità degli applausi.    Odoardo Bertani

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *